Logo Politecnico

LABORATORIO di RADIOPROTEZIONE

Dipartimento di Energia - Sezione Nucleare CESNEF

Politecnico di Milano

 
   
 

Conteggio α e per smear test

SMEAR TEST

Il Laboratorio di Radioprotezione dispone di uno strumento portatile, schermato, per la misura di smear test. Lo strumento si basa su un rivelatore a contatore proporzionale con Ar-Co2 permanente, accoppiato a un secondo rivelatore di medesime caratteristiche, destinato alla misura del fondo ambientale. In questo modo il sistema dà una lettura dello smear in analisi al netto del fondo.
Si può selezionare la modalità di misura tra le seguenti:

  1. solo radiazione beta;
  2. radiazione alfa e beta;
  3. radiazione beta con riconoscimento automatico della presenza di radiazione alfa.

Con un unico strumento è quindi possibile valutare sia la presenza di contaminazione da emettitori alfa, sia da emettitori beta.

Contatore proporzionale portatile NUTRONIC NT200

L’efficienza dello strumento a vari radionuclidi è verificata periodicamente tramite sorgenti di riferimento certificate. Si riportano i dati di efficienza strumentale e i valori di minima attività rivelabile (MDA) per i radionuclidi di cui si dispone della sorgente di riferimento.

Efficienze sperimentali per la radiazione beta e curva di interpolazione dei dati

 

Radionuclide

Enerigia massima (keV)

Efficienza strumentale (%)

MDA (Bq)

α

ß

Am-241

5480

 

51.6

0.08

Ni-63

 

66

1.9

10.0

C-14

 

154

32.5

0.6

Pm-147

 

225

33.9

0.6

Tl-204

 

770

51.7

0.2

Cs-137

 

1173

49.4

0.2

Sr-90/Y-90

 

2260

48.0

0.2

 

 

Modalità analisi smear test

Il Laboratorio di Radioprotezione svolge servizio conto terzi di analisi di smear test, conformemente alle norme internazionali ISO-7503 e ISO-8769.
I risultati vengono forniti in termini di attività totale presente sul filtro in analisi, riferiti al radionuclide dichiarato dal cliente eventualmente presente sul campione.
Le attività di radionuclidi, non direttamente riferibili a quelli riportati in tabella 1, vengono espresse in termini di attività “Am-241 equivalente” e “Sr-90 equivalente”, rispettivamente nel caso di radiazione alfa e beta.
I filtri analizzabili devono avere dimensioni comprese tra 30 e 53 mm. Ogni filtro deve essere contenuto in una busta; deve essere univocamente identificato e deve essere ben individuabile il lato da analizzare. Sarebbe opportuno inviare anche un filtro da utilizzare come “bianco”.

 

Riferimenti:

Dott.ssa Luisella Garlati

email:

luisella.garlati@polimi.it

radioprotezione@polimi.it

tel: 02 2399 6304

 

 

Politecnico di Milano
Dipartimento di Energia

Sezione Nucleare CESNEF


Laboratorio di Radioprotezione

Via La Masa 34
20156 Milano


Contatori visite gratuiti

Questa pagina è stata aggiornata il:


Contatti:

tel: 02 2399 6371
fax: 02 2399 6369


e-mail: radioprotezione@polimi.it